Overblog Suivre ce blog
Administration Créer mon blog
AVALI avali, a rivistablog primurosa di u spannamentu di a pruduzzioni litteraria corsa d’oghji, ma à tempu locu di baratti è di critica suciali.

I CENNARI DI UN PUETA

Marceddu
I CENNARI DI UN PUETA
I CENNARI DI UN PUETA

U 2 nuvembri 1975, vicinu à Roma, murìa Pier Paolo Pasolini, uccisu da un ghjòvanu malvaghju. Puri oghji mancu si sani i cundizioni esatti di sta disgrazia. I talenti artìstichi di Pasolini èrani numarosi. Amava a parola ditta, scritta, cantata, l’imàghjina di u cìnema, di u teatru. A parola è l’imàghjina stessa di a vita prufonda di i paisani in i cuntrati più sversi, di a puesia colta in bocca à u pòpulu, i guai di a ghjenti misiriosa. Mi ferma impressa sta frasa di soiu : «La morte non è nel non poter comùnicare, ma nel non poter più essere compresi». A capiscirà ognunu ciò chì stu pinsamentu...

TANTI GHJENTI

Marceddu
TANTI GHJENTI
TANTI GHJENTI

Alzaiani lu pugnu Tanti ghjenti d’ugni ità È tali l’abbi in u bugnu “Ochji di a vulintà” Cù l’idea cumuna Chì ni facia trimà I ghjenti senza furtuna In circa di parità Alzaiani lu pugnu Senza mai dubità Chì l’ideali pugni L’omu chì vol’ guvarnà È l’idea cumuna Chì faci sempri trimà È a sola furtuna Chì ni pudarà firmà Eiu credu à lu duveru Omu fattu d’unestità Ma s’altri incù manera Cù arguzia è vanità Ani criatu u so imperu È a so muralità Chì t’impara ad essa fieru Postu chì tù vò campà Natali Valli, ghitarristu è cantadori attalintatu di u purtivichjacciu. Di lugliu 1979, cù parechji, s’impegna...

GENERAZIONE

Marceddu
GENERAZIONE
GENERAZIONE

Hè sciutu l'antulugia di Cismonte è Pumonti/Matina Latina, travagliu di passioni, di stintu è di fedi pà a terra, a lingua, a ghjenti di Corsica, accimatu da Ghjuvan Petru Graziani è Rinatu Coti longu 'ssi vinticinqui anni. Avali Blog vi rigala 'ssu pocu di l'intruduzzioni scritta da Rinatu Coti : Di leva in purleva In 1983, Jean-Pierre Graziani ed eiu emu criatu a casa d’edizioni Cismonte & Pumonti. Sò dunqua vinticinqui anni custannu chì l’avvintura a dura. Ùn aghju tantu gustu da l’annivirsarii chì in i nosci loca nè si parlava di prigà bona festa, cacciatu à quiddi chì èrani chjamati com’è...

TERRA SANTA ADDULURATA

Marceddu
TERRA SANTA ADDULURATA
TERRA SANTA ADDULURATA

Vi pudia accoglie in paese meo... Ma ete impostu a vostra putenza Vulete fà di issa Terra, un locu ghjudeo È ci fate subì calchì preputenza. Simu ghjunti dopu à un long’esiliu Nantu à issa Terra, ch’aviamu lasciatu prima Vuliamu a pace ed emu avutu u fucile Ùn emu racoltu chè sangue di issa vendemia. Ci caccianu di e nostre casi Cù la so armata affanosa Ch’invadisce u circondu di mesi in mesi Pè fà di issa Terra a so sposa. Tanti di i nostri sò spariti Tombi da l’odiu è u disprezzu D’omi è donne scimiti Chì discorrenu cù a viulenza, cum’è à u s’avvezzu. Chì avvene pè a Terra Santa, trà l’invasione...