Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
AVALI avali, a rivistablog primurosa di u spannamentu di a pruduzzioni litteraria corsa d’oghji, ma à tempu locu di baratti è di critica suciali.

U PARADISU

Marceddu


U paradisu hè quì
ùn circà puri più
u paradisu hè quì
ùn hè mai statu insù

Insù versu u celi
u menu voli dì mai più
ancu l'aria si ghjela
bulendu culà insù



M'aviani imparatu
chì u viziu è a virtù
pà troppu aduprati
erani schiavitù

Stà à senta ad ugnunu
ma micca troppu in più
ugnunu veni nisciunu
è disguastu hè di più

S`è un paradisu hè statu
pocu avvirsatu fù
parchì u me custatu
ni dissi tant'è più

È cussì lestru, lestru
aghju dicisu in più
nè diu, nè maestru
nè d'inghjò, nè d'insù

Comu creda ch'un diu
ni stessi inghjò o insù
pà renda cusì privi
bravi ghjenti è più è più

Lasciali creda, è dì
chì u paradisu hè insù
u paradisu hè quì
ma ùn lu truvemu più




Natali Valli, ghitarristu è cantadori attalintatu di u purtivichjacciu. Di lugliu 1979, cù parechji, s’impegna in u gruppu cantarinu SURGHJENTI, è si dà di manip à u Riacquistu culturali in anda tandu. Da 1989 in quà, in cerca di un versu intimu di di più, arrighjistreghja Natali Valli trè dischi :  Di qui è d'altrò (1990), U Viculu (1998) è Brasgi (2007). A musica soia trapassa i culturi è si campa fendu ch’eddi si mischiessini blues, jazz, bossa nova, folk… è lingua nustrali. Altr’è tandu i so testi, dundi si leghji sempri a primura di l’umanu, in cerca di dignità in un mondu duru troppu, crudeli ancu.

Commentaires