Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
AVALI avali, a rivistablog primurosa di u spannamentu di a pruduzzioni litteraria corsa d’oghji, ma à tempu locu di baratti è di critica suciali.

VINCIAREMU

marceddu


    

Populi di ‘ssu mondu

Femu fronti pà sfidà

I nazioni in putenza

Chì ‘ss’approntani à rignà

Luttemu sempri uniti

Pà ricusà carità

Par ùn essa assughjittiti

È perda tutta dignità

 

Par dumani, tutti insembu

Femu, femu l’unità

Vinciaremu, vinciaremu

Pà ch’in tarra sia fraternità

Vinciaremu, vinciaremu

È Nazioni sempri camparà

 

Populi di ‘ssu mondu

Calcigati da a puvartà

S’è no vulemu sempri

Quissa sorti assuffucà

Quandu ghjunghji putenza

Pà vulecci invinuchjà

Femu sempri rivolta

Si di nò ci ani da insanguinà

Femu sempri rivolta

 

Pà ‘ssa ghjenti senza pietà




Natali Valli, ghitarristu è cantadori attalintatu di u purtivichjacciu. Di lugliu 1979, cù parechji, s’impegna in u gruppu cantarinu SURGHJENTI, è si dà di manip à u Riacquistu culturali in anda tandu. Da 1989 in quà, in cerca di un versu intimu di di più, arrighjistreghja Natali Valli trè dischi :  Di qui è d'altrò (1990), U Viculu (1998) è Brasgi (2007). A musica soia trapassa i culturi è si campa fendu ch’eddi si mischiessini blues, jazz, bossa nova, folk… è lingua nustrali. Altr’è tandu i so testi, dundi si leghji sempri a primura di l’umanu, in cerca di dignità in un mondu duru troppu, crudeli ancu. 

 

Commentaires