Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
AVALI avali, a rivistablog primurosa di u spannamentu di a pruduzzioni litteraria corsa d’oghji, ma à tempu locu di baratti è di critica suciali.

TI CHJAMAIA...

marceddu


Eri fiddol’ di ghjustizia, è di fedi è d’amori
Eri u suffiu putenti chì sbuttaia da u cori
Cumpagna di u surrisu, d’uchjata è di salutu
Trattinii l’affizzioni, eri mamma di l’aiutu
Adulcivi u dulori di u dolu u più acutu…
Ti sfucai cù l’abbracciu o cù la strinta di mani
Eri cullana di fiora frà i populi luntani
Ti mischiavi à li canzoni è baddavi cù a festa
À i guai è a malora sempri li tinii testa…
Ti chjamai « AMICIZIA » !
T’ani tumbu à u sumbrettu
Addupiata in a ‘mbuscata da u dinaru maladettu !



Marcu Ceccarelli, autori cunnisciutu è prizzatu, da amatori di puisii è cantarini nustrali, hè natu in 1922. Parechji di i testi soi sò stati missi in musica da I Muvrini, I Surghjenti, Diana di l'Alba. Sarà forsa unu di i più vechji pueti di penna in lingua corsa. Eppuri, sempri si dà di cori è di menti pigliendu o pratesi di a lingua è di a ghjenti di quì, in u rispettu fondu fondu pà ciò ch'eddu teni in cumunu ogni cristianu : l'umanità. Racolti puetichi n'hà scrittu uni beddi pochi, L'Attrachata (1968), Scossi (1976), À Veghja. Istatini sminticati (1990), L'Intricciata (2007).

Commentaires